Xamarin e React Native

Xamarin e React Native: il confronto in 5 punti

Francesco FrontaliBy Francesco FrontaliSettembre 11, 20208 Minuti

Xamarin e React Native sono ottimi strumenti per lo sviluppo di app per dispositivi mobili. Entrambi sono molto popolari. Ma qual è il migliore? Quale rappresenta la soluzione giusta per il tuo lavoro?

In questo post, proveremo a rispondere a queste domande. In questo articolo forniremo un confronto conciso tra i framework. Quindi, ecco a voi “Xamarin vs React Native: il confronto in 5 punti”

INTRODUZIONE A XAMARIN E REACT NATIVE

Xamarin: è un framework per lo sviluppo di app per dispositivi mobili, sviluppato da Microsoft. È un software open source, che puoi utilizzare per creare app Windows, iOS e Android.

Per creare un’app in Xamarin, è necessario scrivere codice C #. E’ quindi fondamentale avere una buona conoscenza di questo linguaggio. Il framework è stato rilasciato il 16 maggio 2011.

Sito ufficiale: visualstudio.microsoft.com/xamarin

React Native: anche React Native è un framework per lo sviluppo di app mobili sviluppato da Facebook. È uno strumento open source. Con React Native puoi creare app iOS e Android.

Per creare un’app React Native, è necessario scrivere codice in JavaScript e React, quindi è richiesta una buona conoscenza di JavaScript e del framework React. React Native è stato rilasciato nel marzo 2015.

Sito ufficiale: facebook.github.io/react-native

PERFORMANCE

Xamarin: consente di creare app ad alte prestazioni. Utilizza l’accelerazione hardware specifica della piattaforma per fornire ottimi tempi di elaborazione.

Il sito ufficiale affermare che Xamarin fornisce prestazioni native, ma tieni presente che le prestazioni native reali possono essere ottenute solo con linguaggi nativi come Java, Objective-C e Swift.

Questo framework consente di utilizzare anche codice nativo all’interno dell’app, quindi è possibile utilizzare codice nativo, ad esempio, per funzionalità molto impattanti dal punto di vista computazionale. Questo permette sicuramente di migliorare ulteriormente le performance.

React Native: anche React Native fornisce prestazioni quasi native. Ed anche con questo framework è possibile scrivere porzioni di codice in linguaggio nativo. L’app di Facebook è stata costruita con questa metodologia.

AMBIENTE DI SVILUPPO

Xamarin: per creare un’app Xamarin, devi lavorare in Visual Studio. Questa è l’unica opzione disponibile. Ci sarebbe il modo di utilizzare altri ambienti, ma non ne vale la pena.

Quindi l’unico ambiente di sviluppo appropriato per la creazione di un’app per dispositivi mobili con Xamarin è Visual Studio. Ma tieni presente che fornisce un fantastico ambiente di sviluppo integrato.

Visual Studio offre molti strumenti, controlli e layout utili che semplificano il lavoro di sviluppo di app per dispositivi mobili. E’ senza dubbio uno dei migliori IDE in circolazione.

React Native: offre molta flessibilità. Ti consente di scegliere l’ambiente di sviluppo che preferisci.

Su Internet è disponibile un gran numero di buoni IDE ed editor di testo, come Atom, Sublime Text, Visual Studio Code, Nuclide, Vim Editor, GNU Emacs Editor, Deco IDE e così via, quindi puoi scegliere liberamente quello che ti piace di più.

TEMPI DI SVILUPPO

Xamarin: gli strumenti di sviluppo in Visual Studio accelerano il processo di sviluppo. I controlli e i layout ti fanno risparmiare molto tempo durante la creazione di un’app.

Non è necessario codificare i controlli da zero. Puoi semplicemente usare i controlli disponibili. E i plug-in Xamarin e NuGet semplificano notevolmente il lavoro e ti fanno risparmiare un sacco di tempo. E sono molto semplici da integrare

React Native: la funzione Hot Reloading in React Native aumenta la velocità di sviluppo. Usando questa funzione, puoi risparmiare molto tempo perché ti consente di ricaricare istantaneamente la tua app senza doverla ricompilare per intero.

Quindi, dopo aver apportato alcune modifiche al codice, non è necessario compilare nuovamente tutto il codice. Vengono elaborate solo le modifiche e ricaricata l’app

Inoltre, ci sono molti componenti predefiniti in React Native che puoi utilizzare per ottenere una maggiore velocità di sviluppo dell’app, anche se la loro integrazione non è immediata come con NuGet e Xamarin.

DIFFUSIONE SUL MERCATO

Xamarin: è utilizzato da molte grandi aziende e startup come Honeywell, Slack, BOSCH, Cognizant, jetBlue e così via.

React Native: Native è utilizzato da molte grandi aziende e startup. Le app popolari che utilizzano questo framework sono Facebook, Facebook Ads Manager, Instagram, Facebook Analytics, Skype, Pinterest, Bloomberg, Uber, Walmart, Tesla, Artsy, Chop, Discord, Vogue e così via.

COMMUNITY

Xamarin: ha un fantastico supporto della community. Il numero di materiali didattici come corsi online, video e tutorial è sufficiente per questo framework.

Su Xamarin è stato scritto un numero enorme di articoli e post su blog e siti dedicati. Ed il numero è in crescita!

Al momento della stesura di questo post, ci sono 58.000.000 risultati per “Tutorial Xamarin” su Google.

React Native: anche React Native ha un forte supporto dalla comunità degli sviluppatori. C’è un enorme numero di materiali didattici disponibili su Internet, tra video corsi, tutorial ed articoli.

Come nel caso di Xamarin, puoi semplicemente fare una ricerca su Google per trovare ciò di cui hai bisogno.

Al momento della stesura di questo post, Google fornisce 66.500.000 risultati per “React Native tutorial”.

XAMARIN E REACT NATIVE: QUALE FRAMEWORK E’ MIGLIORE?

Dire sia il framework migliore non è semplice poiché entrambi gli strumenti sono di altissima qualità ed entrambi sono stati sviluppati da grandi aziende come Microsoft e Facebook.

Invece di chiederti quale framework sia migliore, chiediti quale possa essere quello più adatto al tuo lavoro.

Dai un’occhiata da vicino ai fattori di confronto, come prestazioni, tempo di sviluppo e quota di mercato e decidi quale framework funzionerebbe meglio per la tua azienda.

Se i tuoi dipendenti hanno esperienza in JavaScript e React, scegliere React Native diventa una conseguenza logica. I tuoi sviluppatori saranno in grado di cogliere rapidamente i concetti di React Native e apprezzeranno maggiormente il lavoro, se già amano JavaScript e React.

D’altra parte, se tra le loro skill c’è C#, scegliere Xamarin potrebbe essere la decisione giusta, poiché in questo caso la curva di apprendimento sarebbe molto rapida e potrebbero fare affidamento sugli ottimi strumenti forniti da Visual Studio.